Consigli di classe


  CONSIGLI DI CLASSE

I Consigli di classe sono gli organi collegiali in cui le diverse componenti scolastiche si incontrano per pianificare e monitorare costantemente l'azione educativa e didattica in relazione alle specifiche competenze. Il Consiglio di classe nella Scuola secondaria, è composto dai docenti di ogni singola classe (inclusi quelli di sostegno), da due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti.  Viene presieduto dal Dirigente scolastico o il Coordinatore della classe. In caso di assenza di entrambi, la funzione viene temporaneamente esercitata dal docente più anziano. Il consiglio di classe, attraverso i rappresentanti, informa gli studenti e le famiglie sull’andamento della classe. I rappresentanti dei genitori e degli studenti riferiscono al Consiglio le richieste e le problematiche della classe. Figura importante del Consiglio è il COORDINATORE/TUTOR, che coordina il gruppo dei docenti della Classe per l’individuazione e la risoluzione di problemi contingenti; elabora e fornisce elementi per la verifica dell’andamento in corso d’anno e proposte da segnalare al Dirigente Scolastico; raccoglie le valutazioni e le assenze in itinere e le comunica con apposita scheda alle famiglie, nei casi in cui siano state rilevate gravi carenze; verbalizza quanto viene discusso e stabilito all’interno del Consiglio, soprattutto i debiti, il loro recupero e le dettagliate motivazioni per cui un/una alunno/a non viene ammesso/a alla classe successiva, allegando i documenti necessari.

 

MODALITÀ OPERATIVE DEI CONSIGLI DI CLASSE:

      Le scelte metodologiche dei Consigli di Classe e dei singoli docenti, coerenti con le finalità e i traguardi del P.O.F., dovranno far riferimento ai programmi elaborati all’interno dei Dipartimenti. Nella loro programmazione i Consigli di Classe e i singoli docenti terranno conto delle situazioni di partenza degli alunni in relazione sia agli aspetti cognitivi che a quelli comportamentali e dovranno considerare, se necessario, le relazioni finali dell’anno precedente e i programmi svolti.

All’inizio di ogni anno scolastico saranno, pertanto, effettuate prove d’ingresso nelle singole discipline.